Followers

martedì 3 marzo 2015

Un fiocco per una stellina appena arrivata !

Ciao amiche come va? E' sempre bello quando qualcuno che conosci dà alla luce una nuova vita...è sempre un'emozione.
E così martedi scorso la piccola Rosa finalmente si è fatta conoscere, e la sua mamma mi ha chiesto se potevo realizzare velocemente un fiocco per darle il benvenuto a casa, ed ecco il risultato





Romantico e dolce, la foto non rende molta giustizia...ma sono davvero soddisfatta...e mi ha anche portato fortuna, perchè me ne hanno già chiesto un altro...

Alla prossima
Alessandra

lunedì 23 febbraio 2015

Avanzamento dei Sal

Ciao amiche, è un po' che non aggiorno il mio blog ma la voglia è un po' latitante, continuo a fare colloqui su colloqui per veder sempre passare avanti a me persone meno referenziate ma di sesso maschile...odio tutto il maschilismo che c'è in giro, è vergognoso !
A parte queste mie considerazioni personali, in questi giorni ho portato avanti un paio di Sal che vi mostro

Questo è il Sal di Primavera organizzato dalla bravissima Daniela, lo schema è di Mme Chantilly...adorabile, so già che diventerà il mio nuovo copriforno








Questo è invece la prima tappa del Sal I Love Teaching, capitanato dalla meravigliosa Barbara, con la quale ho già portato avanti un'avventura JJ l'anno scorso. Questa volta ricamerò questa coloratissima insegnante...forse perchè insegnare sarebbe stato il mio sogno se ne avessi avuto la possibilità...



Direi che per oggi è tutto, torno a mandare un po' di curriculum nella speranza di imbattermi in qualcuno che non guardi solo che sono una donna....

Alla prossima
Alessandra

giovedì 12 febbraio 2015

San Valentino si avvicina...

Buonasera amiche come va ? Qui in casa gira un po' di influenza specie tra i bambini...una tossisce, uno ha sempre il fazzoletto al naso. A parte questo direi che si sopravvive.
In questi giorni non ho creato moltissimo nel senso che ho più che altro progettato, sono circondata di mamme che stanno per dare alla luce i propri bambini, compleanni e festicciole di Carnevale, ma in tutto questo caos mia figlia mi ha commissionato una card per San Valentino, ed ecco cosa ho creato con la dolcissima Tilda with many hearts

Hi friends how are you ?
My children have cold...but we survive anyway. In the past days I didn't create a lot because I'm planning some presents for some pregnant friends, some birthdays and Carnival parties, but my daughter ask me to create a St Valentine's card...and this is what I create with the sweet Tilda with Many Hearts




E' piuttosto semplice ma il mio stile è questo, almeno al momento, non sono brava così mi tengo sul piuttosto semplice...
It's simple, but this is my style, and in addition to this I'm not so good with cardmaking, so I prefer something simple...

Con questa card partecipo a :
With this card I take part to the following challenges:

http://magnoliadownunderchallenges.blogspot.it/2015/02/challenge-253-valentines-with-twist-no.html
https://tildastown.wordpress.com/2015/02/07/challenge-141-fussy-fancy-or-clean-and-layered/
http://magnolia-liciouschallengeblog.blogspot.it/2015/02/tuesday-challenge-hearts-and-flowers.html

Alla prossima...e buon San Valentino a tutte !
Alessandra

lunedì 2 febbraio 2015

La mia prima Easel Card

Ciao amiche, oggi voglio mostrarvi uno scoglio che ho superato...ho fatto la mia prima easel card. Chi conosce lo scrap penserà che è un tipo di card banale da fare, ma vi giuro che ci ho messo un po' prima di capire il meccanismo...ma il risultato mi piace davvero.

Hi friends, today I want to show you a challenge I win...I made my first easel card. For expert scrapper this is a simple card, but for me it was a little bit difficult...anyway I love it very very much...

  

Con questa card partecipo ai seguenti challenge:
With this card I'll take part to the following challenges:

https://tildastown.wordpress.com/2015/01/31/challenge-140-freezin-season/
http://stempeleinmaleins.blogspot.it/2015/01/seme-challenge-60-winter.html
http://magnolia-liciouschallengeblog.blogspot.it/2015/01/tuesday-challenge-winter-fun-with.html

Alla prossima amiche
See you soon
Alessandra
 

 

lunedì 26 gennaio 2015

Quando la maglia parla inglese...

Buongiorno amiche, in questi giorni mi sono imbattuta per vari motivi in difficoltà tecniche su varie materie, ecco perchè non faccio che sfornare post guida...ma spesso anch eio ho bisogno di scrivere per memorizzare, quindi lo faccio per voi...ma anche per me.
In questo caso ho deciso di usare la mia laurea in lingue per tradurre le abbreviazioni che troviamo negli schemi non italiani dei nostri lavori a maglia...e che spesso mettono a dura prova la nostra pazienza...spero che vi sia utile !
    

Iniziamo con quello che ci serve per sferruzzare:
ferri: knitting needles
ferri a due punte (gioco di ferri): double pointed needles (DPNS)
ferri circolari: circular needles
ferretto ricurvo per le trecce: cable needle
fermapunti: stitch holder

poi ci serve decisamente un gomitolo (skein) dopo che abbiamo scelto un filato (yarn), scegliamo anche uno schema (pattern) e adesso possiamo partire.
Iniziamo con avviare le maglie: cast on (co)
e procediamo una riga dopo l'altra
riga: row
maglia diritta: knit (k)
maglia rovescia: purl  (p)

Il diritto del lavoro si chiama right side row (rs), il rovescio del lavoro si chiama wrong side row (ws).
E adesso procediamo con la nostra maglia:
maglia rasata: stocking stitch (st)
maglia legaccio: garter stitch (g.st)
grana di riso: moss stitch (m.st)
punto a coste: rib
treccia: cable

ripetere da * a *: directions between * *
aumentare: increase (inc)
diminuire: decrease (dec)
creare una maglia: m1
fare una gettata: yarn over (yo)
lavorare insieme due maglie a diritto: knitting 2 together (k2tog)
lavorare insieme due maglie a rovescio: purl 2 together (p2tog)
passare una maglia senza lavorarla a diritto: pass stitch /slip stitch
passare una maglia senza lavorarla a rovescio: slip one as if to purl
accavallare la maglia: pass slipped stitch over (psso)

terminare il lavoro: cast off/bind off (bo)

E come vedete siamo riusciti ad arrivare alla fine del nostro schema...spero di esservi stata utile anche questa volta.
Alla prossima
Alessandra

 

 

sabato 24 gennaio 2015

Oggi vi parlo di Embossing a secco

Buonasera amiche, visto il successo riscosso dal post sulle fustelle, oggi vi racconto qualcosa sull'embossing, in particolare su quello a secco (chiamato anche dry embossing).
L'embossing è una tecnica utilizzata dalle scrapper per 'disegnare' motivi a rilievo sulle creazioni, in particolare sulle tag e sulle card, per impreziosirle e per dare un certo spessore.
Inizialmente, ma ancora adesso in certi casi (ecco perchè ve ne parlo) si usavano delle apposite mascherine e un oggetto chiamato bulino, una sorta di penna con delle piccole sfere in acciaio alle estremità. 
Bastava mettere il foglio sulla mascherina e poi ripassare i contorni con questo attrezzo per vedere magicamente comparire i bordi dello sbalzo sul foglio. Ovviamente eseguito in questo modo era un lavoro piuttosto lungo, faticoso, e non sempre il risultato era gratificante.

 
Simile il procedimento da seguire con le tavolette Texture della Fiskars e un attrezzo simile al bulino, ma con tre palline, da passare e ripassare sul foglio appoggiato sulle tavolette. Anche qui il risultato non è perfetto però. Io ho utilizzato queste Texture con la Big Shot ma sono stata molto prudente nella scelta degli spessori perchè non sono nate per essere usate con questa macchian, quindi lo faccio soltanto quando mi serve una particolare texture che ho solo li.

 


Anche la Sizzix ha uno strumento simile, le Texture Plates, con vari soggetti a tema, da utilizzare con Pad particolari che vengono venduti separatamente (per vostra info sono la Impression Pad e la Silicon Rabber). Io queste non le ho, quindi non vi so dire il risultato, ma credo che sia simile a quello delle tavolette Fiskars alla fine. 

Medium_657783 

Lo strumento migliore, a mio avviso, sono le cosiddette embossing folders, o taschine da embossing, uno strumento che per me è indispensabile. Si tratta di una sorta di libricino in plastica morbida, dentro al quale si mette il cartoncino da embossare. A questo punto sipassa tutto nella Big Shot e il gioco è fatto, l'embossatura oltre ad essere perfetta è particolarmente evidente.
A questo punto, una volta che avete embossato quello che volete potete lasciare così, oppure evidenziare i bordi dello sbalzo con i gessi, con gli acquerelli, con i Distress, ho visto che alcune addiritturano inchiostrano l'interno dei folders prima di mettere il foglio e poi lo passano dalla Big Shot (io non ho mai provato per paura di rovinarli però!)...e ogni volta il risultato è diverso.

Medium_657772Esistono davvero centinaia di embossing folders diversi (e non solo della Sizzix, ce ne sono un po' di tutte le marche, per tutti i gusti e di tutti i temi), ce ne sono alcuni corredati di timbri per avere le timbrate in rilievo, e vi garantisco che il risultato è davvero notevole...e anche in questo caso cambiando gli inchiostri si ottengono risultati diversi.


Come nel caso delle fustelle, con il tempo e sperimentando si riesce un po' a capire quali sono quelle che ci piacciono e che usiamo di più, o le tecniche che preferiamo. Io personalmente amo colorare un po' la parte embossata, specie nel caso in cui siano soggetti ben definiti (tipo i fiori oppure i sentiments).
Quindi creative....sperimentate sperimentate e ancora sperimentate alla ricerca del vostro embossing preferito !!

Alla prossima
Alessandra



martedì 20 gennaio 2015

Giocando con Magnolia Tilda

Ciao amiche, conoscete i soggetti Magnolia Tilda ? Beh io li adoro...e se non ci volesse un patrimonio li vorrei tutti. Ma in genere queste simpatiche bambine sono associate con la colorazione, con i distress, con lo scrap e le card...ma io questa volta li ho adattati a un lavoretto, che alla fine mi ha davvero soddisfatto.
Ho voluto creare un piccolo sacchettino e al suo interno metterò dei piccoli gessi profumati (o dei fiori di lavanda o quello che mi capita di profumato!), ma volevo creare una decorazione un po' diversa.
Così ho preso del cotone bianco, ho scelto un soggetto che mi piacesse, e l'ho riportato sulla stoffa...e poi mi sono divertita a ricamarlo con la tecnica dello Stitchery, che non utilizzavo da tanto tempo (si perchè io imparo sempre un sacco di cose...e poi magari le ignoro per mesi se non di più), e questo è il risultato


Che ne dite ? Io la trovo dolcissima ( e in tema con San Valentino oltretutto!), per ricamarla ho utilizzato del Mouliné DMC per le parti in tinta unita, per quelle sfumate ho utilizzato i filati Romy's Creations, che io adoro.
Credo che questo sacchettino non rimarrà solo a lungo, ho già trovato altri soggetti che si prestano a quello che vorrei fare...ma ve ne parlerò più avanti.

Un abbraccio
Alessandra